seconda riunione operativa 2015 della “piccola opera” – 4 Maggio 2015

150504 - Padre Aimé MobweteLa sera del 4 Maggio scorso, alcuni volontari della “piccola opera” si sono riuniti per fare il punto della situazione e per decidere insieme il da farsi. L’appuntamento è stato allietato e reso ancor più proficuo dalla presenza di Padre Aimé Mobwete che cura da vicino i bambini ed i ragazzi dell’Orfanotrofio “Padre Pino Puglisi” in quel di Pointe Noire!… :-)

A Maggio scorso il forno – del quale vi abbiamo parlato nell’articolo pubblicato la scorsa settimana – era ancora in costruzione e si è quindi discusso anche di come realizzare la migliore coibentazione possibile, con cenere, sabbia e argilla espansa. I nostri fratelli e sorelle di Pointe Noire hanno bisogno anche di buoni consigli per costruire e mettere in uso le loro nuove infrastrutture.

La presenza di Padre Aimé Mobwete ci ha dato anche la possibilità di parlare più approfonditamente dei bambini e dei ragazzi sostenuti dall’Orfanotrofio, con anche il concreto contributo della “piccola opera”. Secondo la Legge della Repubblica del Congo (https://it.wikipedia.org/wiki/Repubblica_del_Congo ), ogni ragazzo che ha parenti deve essere reinserito nella propria famiglia, pur restando lecito il sostegno alle sue necessità da parte dell’Orfanotrofio; questo è un esempio di come debba necessariamente essere variegato il sostegno che l’Orfanotrofio offre a chi ne ha bisogno: in altre parole, non sempre è possibile “legare” un proprio contributo ad un’adozione a distanza che sia prettamente “nominativa”.

Abbiamo rappresentato a Padre Aimé Mobwete la necessità di avere più frequentemente notizie da Pointe Noire, al fine di fornirle a tutte le persone che a vario titolo e impegno sostengono concretamente le attività della “piccola opera”, sia attraverso il sito internet ed il canale youtube (https://www.youtube.com/channel/UCWLBlWaj9runnEVeB5AWRgA ) che ora sono una realtà e sia per mezzo di comunicazioni ad-personam, ad esempio nel caso di padrini e madrine titolari di un’adozione a distanza “nominativa”.

Inoltre appare sempre più necessario ed importante controllare da vicino il lavoro effettivamente svolto nelle scuole che offrono (a pagamento, ovviamente) i loro servizi di insegnamento per i “nostri” ragazzi, così come appare sempre più importante stabilire chiaramente con le famiglie dei bambini e dei ragazzi sostenuti dall’Orfanotrofio le corrette modalità di questo sostegno.

150504 riun operativa piccola opera - 1Infine, Padre Aimé Mobwete ci ha segnalato la “sua” pagina facebook (https://www.facebook.com/Assfamille-Anuarite-707630046037223/timeline/ ) dove è possibile avere altre informazioni sulla vita che si conduce presso l’Orfanotrofio “Padre Pino Puglisi” a Pointe Noire. Entrate e cliccate su “Mi piace”!… :-)

Una bella foto di gruppo ha chiuso la riunione; il sacerdote con la tonaca grigio chiaro è Padre Aimé Mobwete. Il Signore non ci faccia mai mancare sacerdoti come lui, così tanto impegnati anche sul campo!…

150504 foto riun operativa piccola opera - 1

You may also like...

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>